Squier Versus Squier: la sfida delle riedizioni vintage


Squier Precision Classic Vibe 50’s Vs Vintage Modified Precision Telecaster Bass: un confronto da ridere? Non proprio, per certi versi questi strumenti offrono molto più di quanto ci si aspetterebbe dal prezzo a cui erano proposti.

Parlare di Squier, e parlarne bene, a qualcuno può far storcere il naso. In effetti negli ultimi anni lo standard qualitativo è stato altalenante, ma certi strumenti sono più che onesti ed hanno permesso a noi bassisti di portare a casa un buon prodotto ad un prezzo più che ragionevole.

Da qualche settimana abbiamo in studio due Squier interessanti, sia per la linea che per il timbro, e così abbiamo deciso di fare un rapido confronto attraverso un video test. Si tratta di due riedizioni che purtroppo non sono più in produzione.
Entrambi montano corde Fender 9050cl Stainless Steel Flat con scalatura 045 065 085 105. Il perché della scelta è presto detto: li abbiamo ricevuti così!

Per questa sfida ci siamo affidati ad un arbitro davvero imparziale: la testata GRBass GR300. Usata post-eq in flat (il suono risulta un pochino più caldo che in pre-eq), utilizzando il livello della  DI per allineare il volume dei due strumenti, si è dimostrata davvero notevole anche in studio di registrazione. Questo prodotto eroga 300 watt su 4 ohm di pura potenza in 1.5 kg di peso, ed è fornita di filtro subsonico per la protezione dei woofer. GRBass nasce in Italia dalle mani di Gianfranco Rizzi e si sta affermando velocemente nel panorama musicale italiano, vantando collaborazioni di prestigio come quella con Stefano de Donato.

Squier Precision Classic Vibe 50’s

Chiamato anche 51 (il mistero sul perchè è pari a quello dell’omonima Area in Nevada), è un basso che ti riporta davvero nei giorni in cui Fonzie e Ricky se la spassavano da Arnold’s.
Bello, vintage e leggero, monta un pickup single coil in Alnico V Custom Original Precision su un corpo in Contoured Basswood. Il manico è cicciotto, con profilo a C e scala 34”, la tastiera in acero (molto bello), meccaniche Open Gear e ponte HiMass.
La verniciatura è davvero notevole, ma non si può dire lo stesso della cromatura dei componenti che presentano svariati punti di ossidazione.
Di produzione cinese, il nostro basso ha un suono molto aperto e il tono funziona praticamente come un interruttore On/Off… niente comunque che non sia sistemabile con un upgrade di pickup e condensatore!
A tracolla è confortevole, abbastanza equilibrato e risulta ben suonabile anche con actions molto basse. Le corde flat colorano molto e, ovviamente, consigliamo di suonarlo con corde standard a seconda dei vostri gusti.

Squier Vintage Modified Precision Telecaster Bass

Si tratta di un basso molto simile al Tele Bass, con cui condivide la forma. L’unico pickup, posizionato proprio vicino al manico, è un Humbucker Fender Designed.
Di produzione indonesiana, ha il corpo in tiglio impiallacciato con frassino sulla parte superiore e posteriore, manico e tastiera in acero con la tipica paletta Tele Bass sulla quale sono montate le meccaniche con retro aperto, in vero stile vintage. La finitura è satinata anche su manico e tastiera. Le corde passanti appoggiano sul ponte “2-Saddle Vintage Style Precision Bass Bridge“, un lamierino in ottone con due sole sellette.
Già sollevandolo ci si rende conto che non è un peso piuma, ed a tracolla il frassino si fa sentire. La suonablità è nella media ed in linea con il prezzo a cui era proposto (e, parlando di Squier, assolutamente abbordabile.)
Il suono è molto influenzato dal carattere delle corde flat su tutte le linee che andiamo ad abbozzare, il pickup pur essendo un humbucker non riesce a riequilibrare, se non in parte, la dinamica in uscita. Spostando la mano dal ponte al manico il suono passa dall’essere aperto e poco consistente ad un bel suono caldo, con sonorità decisamente gradevoli.

Ora, vi starete chiedendo, chi vince tra i due?
Beh, non sta a noi deciderlo: ma a voi!
Niente è più personale e soggettivo che la scelta di uno strumento e, come ho imparato in anni di concerti, molto dipende anche dalle dita di chi suona.

Gli strumenti sotto la nostra lente di ingrandimento hanno evidenziato pregi e difetti tipici di prodotti di fascia bassa. Per quanto riguarda Squier il nostro consiglio è uno solo: prima di procedere all’acquisto provateli bene, perché spesso si trovano dei bassi davvero interessanti… basta un po’ di impegno e dei rivenditori ben forniti!


Video test


Scheda Tecnica Squier Vintage Modified Precision Telecaster Bass

  • Body: Basswood with Ash Veneer on Top and Back
  • Neck: Maple, C-Shape
  • Fingerboard: Maple, 9.5″ Radius (241 mm)
  • No. of Frets: 20 Medium Jumbo
  • Pickups: 1 Fender Designed TEB 101B Humbucking Pickup
  • Controls: Volume, Tone
  • Bridge: 2-Saddle Vintage Style Precision Bass Bridge with 2 Brass Saddles
  • Machine Heads: Standard Open-Gear Tuners
  • Pickguard: ’70s Tele Bass Style Pickguard
  • Scale Length: 34″ (864 mm)

Scheda Tecnica Squier Precision Classic Vibe 50’s

  • Body: Contoured Basswood
  • Finish: Polyester
  • Neck: 1-Piece Maple, Thick C-shaped
  • Fingerboard: Maple, 9.5″ (241 mm)
  • Frets: 20, Vintage-style
  • Scale Length: 34″ (864 mm)
  • Hardware: Chrome
  • Machine Heads: Standard Open-Gear Tuners
  • Bridge: HiMass, 4-saddle bridge
  • Pickguard: 1-ply white pickguard with thumbrest
  • Pickup: Custom ‘Original’ Precision Bass single-coil pickup (Alnico V)
  • Controls: Volume, Tone

Scritto da Carlo Debortoli